Sedimentatore

Il sedimentatore consiste in un serbatoio formato nella parte superiore da un cilindro ed in quella inferiore da un cono di 60° o 90° in cui avviene la sedimentazione delle sostanze sospese (flocculate).
All'interno un tubo centrale, detto "di calma", riceve il liquido da decantare che esce verso la zona periferica passando da una "canala di sfioro" dopo aver depositato le sostanze pesanti.
I sedimentatori realizzati in P.R.F.V. (vetroresina) o in carpenteria metallica sono costituiti da una virola cilindrica saldata monoliticamente al cono inferiore.
L'angolo del cono di 60° è stato scelto come valore ottimale per lo scorrimento dei solidi, che è agevolato dalla superficie levigata soprattutto nella versione P.R.F.V.
I bocchelli flangiati di scarico fanghi e di uscita acque chiarificate sono a scelta del cliente.
Le gambe in ferro verniciato sono imbullonate o avvitate sul serbatoio a seconda della versione.

Il fenomeno di separazione della parte solida da quella liquida è influenzato sostanzialmente dalla natura delle particelle. Per quelle di tipo granuloso il fenomeno della sedimentazione è regolato dal carico idraulico superficiale cioè da una portata per unità di superficie, il quale non deve essere superiore a certi valori. Per le particelle di tipo fioccoso, il fenomeno della sedimentazione dipende essenzialmente dal tempo di detenzione all'interno della vasca.

Tramite la sedimentazione si può ottenere una riduzione:

  • Del BOD5 e del COD di circa il 20%;
  • Dei solidi sospesi sedimentabili di circa il 90%;
  • Dei solidi sospesi totali di circa il 60%;



Galleria fotografica



Prodotti correlati
Ispessitori Sistemi di dosaggio reagenti Sedimentatore Silo Calce